Il derby, si sa, non è mai una partita come le altre. La tensione che si respira può provocare prestazioni da 10 o da 2, difficilmente da 6. Se nel derby di andata capitan Parroccini e compagni hanno sfruttato l’aria di derby per regalare al pubblico una bellissima prestazione, nel derby di ritorno giocato Domenica non è andata così. Buona parte del merito va sicuramente all’avversario per aver giocato un’ottima gara e meritato la vittoria. I nuovi elementi arrivati in casa Dinamo Ladispoli, un lungo ed un play maker, e schierati in campo per tutta la gara hanno fatto la differenza dimostrando la loro provenienza da categorie superiori. Tuttavia i nostri ragazzi hanno espresso un gioco nettamente inferiore non solo al loro potenziale, ma anche a quanto dimostrato finora in campionato. Proprio per questo, insieme al rammarico per non aver portato a casa due derby su due, c’è anche la consapevolezza che il campionato è fatto di tante partite. Il nostro terzo posto in classifica è saldo e meritato, ma il campionato è ancora aperto e per continuare a tentare di salire è necessario pensare già da subito alla prossima gara. Venerdì 22 alle 21:00 coach Pica ed i ragazzi tornano a giocare in casa con l’obiettivo di dimostrare a se stessi ed al pubblico che non basta un inciampo per far abbassare la testa a questo gruppo.

La società e la squadra ringraziano di cuore i tantissimi tifosi accorsi a Ladispoli per essersi fatti sentire dalla tribuna ed aver calorosamente sostenuto i ragazzi fino alla fine.

Forza ragazzi!