Il “Basket Cerveteri” si evolve in una nuova forma con la passione e l’amore dei giovani per lo sport. La RIM Cerveteri nasce nell’agosto 2013 da un’idea di Riccardo, Ilenia e Maura (“RIM” è infatti l’acronimo delle iniziali) che all’epoca avevano una media di età di 19 anni e un gruppo di amici che voleva imparare a giocare a pallavolo. Riccardo fa parte di questo gruppo di ragazzi principianti che si sono avvicinati alla pallavolo grazie alla scuola, Ilenia e Maura invece giocano da quando hanno 9 anni (arrivando a giocare in serie D e B) e sono studentesse di Scienze Motorie all’università degli Studi di Roma “Foro Italico”, quindi vedono nello sport una potenziale prospettiva per il futuro. Al momento di affiliare la nuova associazione alla FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo), l’impiegato federale di turno ci comunica che prima di allora, il presidente più giovane ad affiliarsi aveva 20 anni compiuti. Ilenia è quindi, con i suoi 19 anni, presidente più giovane d’Italia. Lo spirito “goliardico” che ha caratterizzato l’inizio di questa “storia” spiega la conformazione della prima squadra messa su dalla RIM: una terza divisione maschile composta da ragazzi completamente digiuni di pallavolo (ex calciatori, ex nuotatori, ex judoki, ex frequentatori assidui di divano e tv).

L’anno successivo arriva il gruppo di terza divisione femminile, subito vincitore del campionato di terza divisione femminile e promosso in seconda, mentre il gruppo maschile continuava a crescere sia per numero di atleti sia per livello tecnico. Arriviamo alla terza stagione sportiva della RIM, 2015-2016, sicuramente decisiva per farci capire che stavamo iniziando a fare sul serio: oltre alle prime squadre maschile e femminile, grazie al lavoro nelle scuole vengono a formarsi due gruppi di minivolley, per un totale di 30 bambini di età inferiore agli 11 anni. Quindi ci ritroviamo con due squadre agonistiche e due giovanili: tanti atleti, tanto lavoro da fare ma poco spazio disponibile nelle strutture sportive comunali. Nell’estate 2016, in base agli spazi che si sarebbero potuti ottenere, sarebbe stato matematicamente necessario rinunciare ad almeno uno dei gruppi costituiti.

Proprio in quel periodo, come un raggio di sol, arrivano buone notizie a proposito di un “affare” da sempre ambito dalla RIM: il centro sportivo Basket di via Claudio Graziosi a Cerveteri. La struttura, storico centro sportivo che non ha pari nei dintorni per grandezza e spazi, è da sempre un sogno soprattutto per Maura e Ilenia che lì hanno mosso i primi passi con la pallavolo quando erano solo due bambine.  All’inizio di Agosto 2016, quindi, la RIM si ritrova con una nuova casa, tanto bella e desiderata quanto grande e difficile da gestire per due ragazze giovani. Con l’aiuto della famiglia e di un buono staff tecnico (in parte composto di istruttori già presenti nella struttura, in parte fatto di facce nuove portate dalla RIM), nonostante il poco tempo a disposizione visto che ad agosto è tardissimo per cominciare una programmazione sportiva tanto ampia, siamo riusciti ad avviare la nostra prima stagione nel “centro sportivo RIM”.

Ormai non si tratta più di sola pallavolo, all’interno del centro ci sono basket, scuola calcio, tennis, karate, judo, taekwondo, danza, fitness, crossfit e tanto altro. Tanti sport diversi che hanno bisogno di gestioni diverse, e tante idee da inserire e sviluppare nel tempo. Ad oggi possiamo dire di aver cercato, per il nostro centro, uno staff che di persone competenti, qualificate, innamorate del proprio lavoro e disposte a lavorare, più che come una squadra, come una famiglia. I frutti del nostro lavoro si vedono ma sappiamo che la struttura ha potenzialità molto più alte.